30 dicembre 2007

Luca Pilolli, sul far emergere.

Come si fa a far rovesciare ed emergere la parte sommersa di un iceberg? Basta agganciare sulla punta una peso superiore al sommerso.

Luca Pilolli
30/12/2007

Luca Pilolli

Luca Pilolli, sul conoscersi in due.

Se non ci conosciamo o ci conosciamo poco è perché uno dei due o entrambi hanno poca voglia di farlo, o non ne siamo ancora capaci.

Luca Pilolli
30/12/2007

Luca Pilolli

Luca Pilolli, sul silenzio.

Il silenzio lascia spazio o all'immaginazione o all'indifferenza.

Luca Pilolli
30/12/2007

Luca Pilolli

25 dicembre 2007

Luca Pilolli, l’importanza di un invito.

L’importanza di un invito è direttamente proporzionale al valore e importanza del posto e del giorno che hanno scelto per invitarti.

Luca Pilolli
25/12/2007

Luca Pilolli

20 dicembre 2007

Luca Pilolli, sul foto ritocco.

Il foto ritocco ha la funzione di togliere i dettagli che non servono alla rappresentazione.

Luca Pilolli
20/12/2007

Luca Pilolli

19 dicembre 2007

Roberta Giallorenzi, sulla lontananza e vicinanza.

La tua stella è lontana perchè non le stai abbastanza vicino.
Roberta Giallorenzi
19/12/2007

Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi

Luca Pilolli, nel ballo siamo noi stessi.

Nel ballo siamo noi stessi, non sappiamo fingere, ci prendiamo, ci conosciamo e riconosciamo. Il resto del tempo siamo estranei.
Luca Pilolli
19/12/2007

Luca Pilolli

18 dicembre 2007

Luca Pilolli, sulla profondità e sulle parole.

Più è profonda la cosa che hai da dire e più tempo ci mette per venire a galla.

Luca Pilolli
18/12/2007

Luca Pilolli

10 dicembre 2007

Roberta Giallorenzi, sulla profondità e sulle parole.

Più è profonda la cosa che hai da dire meno parole hai bisogno di usare
Roberta Giallorenzi
10/12/2007

Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi

30 novembre 2007

Roberta Giallorenzi, comunicazione.

Il problema maggiore della comunicazione è credere che sia avvenuta.
Roberta Giallorenzi
2007

Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi

Roberta Giallorenzi, decidere chi essere.

Non è importante chi sei al momento della nascita, ma chi decidi di essere nel momento della vita.
Roberta Giallorenzi
2007

Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi

Roberta Giallorenzi, ognuno è responsabile delle proprie emozioni.

Non c’è nessuno in grado di farti sentire in un certo modo. Tutto dipende da come reagisci tu. Ognuno è responsabile delle proprie emozioni.
Roberta Giallorenzi
2007

Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi
E come la mettiamo con i neuroni specchio? Con la comunicazione persuasiva, e la propaganda? Certo che tutto dipende da come una persona reagisce, tuttavia personalmente credo che la comunicazione sia ad esempio come lo Judo, dipende dalle leve, attacchi e difese che uno conosce e dal proprio livello di allenamento e forza.
Luca Pilolli
2012
Luca Pilolli
[…] quando incontri un’altra persona
che ti fa sentire in un determinato modo
capisci ciò di cui hai bisogno.
Alla fine ci si avvicina alle persone
perché ti fanno sentire in un certo modo.
Non è cosa fanno
ma come ti fanno sentire.
Ecco quindi che mi rimangio quello che pensavo…
“nessuno può farti sentire in un certo modo …”, ni …
ti scegli come vuoi sentirti e cerchi chi ti fa sentire così.
Questa la mia esperienza
anche nelle amicizie […]
Roberta Giallorenzi
10/10/2014
Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi

21 novembre 2007

Roberta Giallorenzi, prendi gli eventi.

Prendi gli eventi prima che loro prendano te.
Roberta Giallorenzi
21/11/2007
(02:17:05)

Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi

24 settembre 2007

Anthony Robbins cita Thomas Henry Huxley, azione.

La grande meta della vita non è la conoscenza bensì l’azione.
Anthony Robbins

24/09/2007 – Luca Pilolli: questa l’ho letta nel libro Unlimited Power di Anthony Robbin che cita Thomas Henry Huxley

Thomas Henry Huxley
1825 - 1895


01 settembre 2007

Anthony Robbins, sul potere.

Il potere in questo mondo è una costante.
O voi realizzate le vostre idee
o qualcun’altro lo farà al vostro posto.
Fate quel che volete fare,
oppure dovrete adeguarvi ai programmi che altri elaborano per voi.

2007 | 11 – rileggendo Anthony Robbins da Unlimited Power

“Potere è una parola gravida di emozioni. Per alcuni ha una connotazione negativa, c’è chi lo brama mentre altri se ne sentono contaminati come se si trattasse di qualcosa di corrotto e sospetto.

E per voi cos’è esattamente il potere?

Io non intendo il potere come conquista o come qualcosa da imporre: questo è un tipo di potere che raramente dura a lungo. 

D’altro canto, bisogna arrendersi all'evidenza: il potere in questo mondo è una costante.

O voi realizzate le vostre idee o qualcun altro lo farà al vostro posto. Fate quel che volete fare, oppure dovrete adeguarvi ai programmi che altri elaborano per voi. 

A mio giudizio il vero potere consiste nella capacità di ottenere i risultati che si vogliono, in pari tempo valorizzando gli altri. 

Il potere è la capacità di cambiare la propria vita, di concretizzare le proprie intuizioni, di fare in modo che le cose operino a vostro beneficio e non a svantaggio. 

Il vero potere è condiviso, non imposto. 

Consiste nella capacità di definire i bisogni umani e nel soddisfarli, sia i propri che quelli delle persone care; consiste nella capacità di governare il proprio personale reame, i propri processi mentali, il proprio comportamento, allo scopo di ottenere esattamente i risultati desiderati.” 

Tratto da Unlimited Power di Anthony Robbins


Roberta Giallorenzi, brillano prima di aver parlato.

La luce è più veloce del suono, per questo alcune persone brillano prima di aver parlato.
Roberta Giallorenzi
2007 | 11

Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi

09 agosto 2007

Sophie Ferry, vivere senza proteggersi troppo.

Abbiamo solo una vita da vivere, dobbiamo viverla completamente senza proteggersi troppo altrimenti non si vive.
Sophie Ferry
09/08/2007
 (02:34)

17 luglio 2007

Nanni Moretti, le parole sono importanti!

Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti!

17/07/2007 – letta sul web: di Nanni Moretti in la Palombella Rossa

10 maggio 2007

Roberta Giallorenzi cita Tagore, la farfalla.

La farfalla non conta gli anni ma gli istanti: per questo il suo breve tempo le basta.

10/05/2007 – Roberta Giallorenzi cita Tagore, scrittore indiano.

08 maggio 2007

Luca Pilolli, la comunicazione può essere come un sasso.

se non avessi lanciato il sasso
magari non ti avrei colpito
se non avessi mirato all'occhio
magari non ti avrei fatto così male

Luca Pilolli
08/05/2007
(metafora sui rischi e responsabilità della comunicazione)

Luca Pilolli

Roberta Giallorenzi, sul timore.

il seme che non ha voluto farsi albero
perchè temeva la pioggia,
non ha nemmeno visto il sole
e così non è mai cresciuto
perchè sè rintanato sotto terra

Roberta Giallorenzi
08/05/2007
(0:36:24)

Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi

Roberta Giallorenzi, la vera gioia.

La vera gioia sta nell'essere se stessi.

Roberta Giallorenzi
08/05/2007
(2:08:11)

Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi

07 maggio 2007

Luca Pilolli cita Andrea Cossovel, sul vivere.

Non hai tempo di imparare a vivere perchè stai già vivendo

07/05/2007 – Luca Pilolli: cito una frase sentita molto tempo addietro da Cocciu (Andrea Cossovel)

Luca Pilolli, la domanda più stupida è del pigro.

La domanda più stupida è quella che non fai, ma tra le domande stupide quella più stupida è sempre quella fatta dal pigro!

Luca Pilolli
07/05/2007 (22:25)

Luca Pilolli

05 maggio 2007

Aida Dizdari, smuovere.

non è detto che tu prenda per buono tutto quello che dico … ma è come un trattore …che smuove il terreno della mente e dopo uno può piantare quello che desidera

Aida Dizdari
scrittrice, poetessa
05/05/2007 (15:52)

02 maggio 2007

Aida Dizdari cita Gibran, poesia, dolore e gioia.

non mollare la poesia … so che a volte ti scava dentro, ma come diceva Gibran “più il dolore scava dentro di noi, più gioia possiamo contenere”

02/05/2007 (23:51) – Aida Dizdari cita Gibran

28 febbraio 2007

Da Ghost in the Shell: una eccessiva specializzazione porta alla debolezza.

Se tutti noi reagissimo nello stesso modo saremmo prevedibili
inoltre è essenziale guardare una cosa da angolazioni diverse
ciò che vale per il gruppo vale anche per l’individuo
il concetto è semplice
una eccessiva specializzazione porta alla debolezza,
a una lenta morte

28/02/2007 – tratta dal film: Ghost in the Shell

14 gennaio 2007

Luca Pilolli, fortuna.

La fortuna sta nelle testa che pensa e agisce e nelle mani che lavorano e osano.
Luca Pilolli
14/01/2007

Luca Pilolli

01 gennaio 2007

Anthony De Mello, sulla paura.

E’ solo quando si ha paura che ci si arrabbia.

2007 – Luca Pilolli: cito Anthony De Mello

Anthony De Mello

Luca Pilolli cita Dale Carnagie, sproporzioni del 90% e 10%

Impieghiamo il 90% del tempo a pensare al 10% di cose che non abbiamo.

2007 – Luca Pilolli: cito Dale Carnagie

Roberta Giallorenzi, pensi.

Non hai tempo per pensare, pensi. 

 2007 – Roberta Giallorenzi

Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi

Anthony De Mello, sull'essere se stessi.

Non è importante che si vinca o si perda, l’importante è essere se stessi.

2007 – Luca Pilolli: cito Anthony De Mello

Anthony De Mello