27 settembre 2013

Randy Pausch, sull'insegnare.

“Il Miglior modo per insegnare qualcosa a qualcuno è far sì che pensi di imparare un’altra cosa”.

Randy Pausch

Randy Pausch
Randy Pausch

2013 | 09 | 27 – Luca: Questa frase per lungo tempo l’ho inserita sotto la mia firma delle mie e-mail, è una delle frasi e concetti che preferisco del discorso di Randy Pausch, oggi mi sono accorto che non l’avevo ancora messa nella mia raccolta di Aforismi. Ce ne sono molti altri che ho raccolto nel mio articolo Randy Pausch: esempi di vita, eredità da tramandare e che un po’ alla volta pubblicherò anche qui nella mia collezione di aforismi.

03 settembre 2013

Roberta Giallorenzi, sull'obbedire a se stessi

[…] probabilmente è più semplice obbedire agli altri che a se stessi, è deresponsabilizzante  […]
Roberta Giallorenzi

Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi
2013 | 09 | 03 – Luca: parlavo alla mia cara amica Roberta, di una frase letta sul libri di Alexander Neil, nella quale Alexander racconta:
“Una madre mi scrisse che voleva che sua figlia le obbedisse.
Io stavo insegnando alla figlia a obbedire a se stessa.
La madre la trovava disobbediente, mentre secondo me era sempre obbediente.”

Alexander Neil
Alexander Neil

02 settembre 2013

Alexander Neill, sull'Obbedienza e Disciplina

Un bravo genitore sa identificarsi con suo figlio, comprendere le sue ragioni, rendersi conto dei suoi limiti senza secondi fini o risentimenti.
Una madre mi scrisse che voleva che sua figlia le obbedisse.
Io stavo insegnando alla figlia a obbedire a se stessa.
La madre la trovava disobbediente, mentre secondo me era sempre obbediente.
Cinque minuti fa è entrata nella mia stanza per parlarmi di cani e di come si addestrano. «Vai via di volata,» le ho detto, «sto scrivendo.» E lei se ne è andata… senza una parola.
L’obbedienza dovrebbe essere una forma di cortesia nei rapporti sociali. Gli adulti non dovrebbero avere il diritto di essere obbediti dai bambini. L’obbedienza deve venire dall’interno, non deve essere imposta dall’esterno.
La disciplina è un mezzo che tende a un fine. In un esercito, la disciplina ha lo scopo di permettere di combattere nel modo più efficiente. Una disciplina di questo genere subordina l’individuo alla causa. Nei Paesi disciplinati la vita vale poco.
Pagina 146
Capitolo: L’Educazione del Bambino > Obbedienza e Disciplina.
Libro: I ragazzi Felici di Summerhill


Autore: Alexander Neill
Alexander Neill


Luca Pilolli, sull'ansia descritta da David Kekich

L’ansia è causata da mancanza di controllo, organizzazione, preparazione e azione.
David Kekich



E no caro David, l’ansia è causata dalle aspettative che si ànno su questi elementi.
Luca Pilolli

2013 | 09 | 02 – Ho letto questo aforisma nel libro Detto, Fatto! (che consiglio perché è pieno di nozioni utili, il titolo originale Getting Things Done) il libro è di un’altro David, David Allen (foto qui a destra), tuttavia nel caso di questo aforisma è una delle poche volte che non condivido un aforisma letto su un libro. Comunque è una piccolissima parte di un bel libro di saggistica.

Il motivo per cui non condivito l’aforisma è determinato dal fatto che se uno inizia a dirsi “chissenefrega” relativamente a “mancanza di controllo, organizzazione, preparazione e azione”, svanisce l’ansia; perché è quando ci importa e si da un valore a qualcosa, che attribuiamo/proiettiamo aspettative su di noi e sugli altri e sulle cose, che se queste aspettative non vengono appagate allora reagiamo con vari meccanismi compreso quello dell’ansia che ha il compito in genere di stimolarci a migliorare le nostre performance, a darci una mossa per reagire in modo più adeguato a quanto aspettiamo da noi stessi e dalla situazione. Faccio notare che un “chissenefrega” continuo e portato all’estremo può essere la causa di povertà, come nel caso dei barboni, o di saggezza, come nel caso dell’ascetismo.


Vorrei citare un pezzo di letteratura/cinematografia di cui ho già scritto qui:
Hernam Hesse, attraverso la storia di Siddharta, racconta che dopo molto asceticismo decise di praticare la via di mezzo ed insegnarla al mondo.