17 ottobre 2017

Luca Pilolli, sull'etimo di Coniuge (semiserio).

Oggi ho letto l’etimo di CONIUGE, (con=com=insieme iug=jug=uniti ma anche inteso come ju-gum=giogo e il giogo è anche quella cosa che si mette ai buoi per legarli al carro, ma era anche una porta bassa fatta da 3 bastoni che i romani costruivano per farvici passare sotto NUDI e CHINATI gli avversari sconfitti)
Pensa te che etimo nobile che ha “coniuge”.

Il mio amico Carlo su FB mi scrive:
[…] al tempo di Roma caput mundi, quando una coppia si sposava, veniva loro regalata una tavoletta di legno con la seguente incisione, da un lato due buoi m. e f. legati da un giogo che trascinavano un pesante aratro e sotto la scritta conjuntos vincimur… [insieme si vince] e dall’altro lato due bicchieri in cocci e la scritta
confligentes frangimur” [in conflitto ci infrangiamo entrambi] pensati quanto erano lungimiranti […]

10 ottobre 2017

Aurora Chersica, sulle parole, sulle azioni e fatti.

Le parole non valgono niente, valgono nel momento in cui sono sostenute da una valanga di azioni e di fatti.
Aurora Cherisca
2017 | 10 | 06 – Luca: letto in un commento di Aurora su FB

06 ottobre 2017

Proverbio indiano sul corpo.

“Se vuoi sapere come sarà il tuo corpo domani, osserva come pensi oggi. Se vuoi sapere come pensavi ieri, guarda il tuo corpo oggi.” Proverbio indiano

2017 | 06 | 10 Letto sulla pagina FB di Elisa Kosuta