26 aprile 2012

Rita Levi Montalcini, sulla vita, sulla mente, sul coraggio.

Nella vita non bisogna mai rassegnarsi, arrendersi alla mediocrità, bensì uscire da quella “zona grigia” in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva, bisogna coltivare il coraggio di ribellarsi.

Ho perso un po’ la vista, molto l’udito. Alle conferenze non vedo le proiezioni e non sento bene. Ma penso più adesso di quando avevo vent'anni. Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente.

Meglio aggiungere vita ai giorni che non giorni alla vita.

Sono enormemente grata.
Grazie mille a tutti!
Rita Levi Montalcini

Letta il 26/04/2012, di grande ispirazione!

0 commenti:

Posta un commento