18 dicembre 2016

Carpinteri e Faraguna, sul tempo.

“… el sol magna le ore e le ore, pian pian, ne magna anca a nualtri.” […]
(traduzione: il sole mangia le ore e le ore, pian piano, mangiano anche noi altri! )

Letto il 2016 | 12 | 18. Dialogo tratto da: Carpinteri e Faraguna. Noi delle vecchie provincie. Trieste, La Cittadella, 1971.  Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Dialetto_triestino

Roberta Giallorenzi, sulle cose belle

Le cose belle non sono mai facili.
Roberta Giallorenzi
2016 | 12 | 18

Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi

Roberta Giallorenzi, sull'amore.

Tutti meritiamo un amore convinto e non da convincere.
Roberta Giallorenzi
2016 | 12 | 18

Roberta Giallorenzi
Roberta Giallorenzi

12 dicembre 2016

Luca Pilolli, sulla distorsione cognitiva.

Tutto è distorsione cognitiva,
per questo ascolto Heavy Metal  _\ , , / 

Luca Pilolli

2016 | 12 | 12 ;-) prima parte seria, seconda parte ironica, mi piaceva il gioco di parole. E detto tra noi l’Heavy Metal lo suonavo pure xD  _\ , , /

07 dicembre 2016

Luca Pilolli, sul momento giusto.

Il momento giusto è … quando decidi che è il momento giusto.
Spesso prendere la decisione è la chiave.

Luca Pilolli

2016 | 07 | 12 parafraso a modo mio cose già sentite in modo diverse.

Domande che possono aiutare a trovare il momento giusto:
Che cosa deve accadere perché sia il momento giusto?
Cosa posso fare oggi per fare in modo di fare un passo verso il momento giusto?

26 novembre 2016

Marco Attisani, sul come superare gli ostacoli.

Gli ostacoli su superano se hai le giuste motivazioni. Più importante il “perché lo fai”, del “cosa fai”».
Marco Attisani
2015 | 11 | 26 – Letto sull’articolo: Watly, la startup che depura l’acqua con il sole

23 novembre 2016

Simone Volpi, sull'oggi, ieri e domani.

[…] oggi è il domani a cui abbiamo rinunciato ieri.
Simone Volpi
Letta il 2016 | 11 | 23 nel suo articolo: avere per essere. E aggiungo come rafforzativo del concetto:

“oggi è il domani a cui abbiamo rinunciato ieri.” E se vi rinunci anche oggi, la rinuncia di ieri non è servita a niente. In pratica lasci sempre più che perda di valore  il tempo, la vita, il presente e quello che vuoi veramente. Dai più valore al presente e a quello che vuoi.
Luca Pilolli

Simone Volpi, sulla felicità.

La felicità ti porterà ciò che desideri più di quanto ciò che desideri ti porterà la felicità.

Simone Volpi

Letta il 2016 | 11 | 23 nel suo articolo: avere per essere.

L’articolo poi continua con questo splendido paragrafo:

Ma quando la lista dei tuoi devo supera di gran lunga quella dei voglio non puoi essere felice. Sono proprio tutti quei devo che hanno creato le regole della vita che stai vivendo. E quando sei schiavo delle tue stesse regole o peggio ancora, quelle degli altri, perdi la vera libertà. Perdi la libertà di essere felice indipendentemente da ciò hai e dai risultati che ottieni. Perdi il più grande dono della tua vita: il presente.

10 novembre 2016

Eleonor Roosevelt sulle menti.

Grandi menti parlano di idee
Menti mediocri parlano di fatti
Menti piccole parlano di persone

Eleonor Roosevelt

Luca: letta il 2016 | 11 | 10 e  ragionandoci su penso che non funziona sempre, ad esempio nell’imprenditoria:

Grandi menti parlano sui fatti per verificare le idee, e soprattutto di e con persone che sanno metterle in pratica.
Menti mediocri parlano di fatti senza avere idee di cosa farne.
Piccole menti parlano di idee credendo che abbiano un valore immenso senza saperle mettere in pratica, mentre le idee senza saperle in pratica non valgono nulla.
E per questo c’è un bel modo di dire in dialetto triestino: idea bona (buona), autore mona. :D.

Luca Pilolli (ecco un tipico esempio di framing, cioè di incorniciamento dell’informazione)

06 novembre 2016

Luca Pilolli, sul rimandare, e sulla paura.

Rimandare non è pigrizia, è evitare di confrontarsi con le proprie insicurezze, limiti e paure.

Luca Pilolli

2016 | 11 | 06 Parafraso a modo mio quanto sentito in un video.

21 ottobre 2016

Luca Pilolli, sulla bellezza e sul fascino.

Non è importante essere belli ma essere molto bravi, nel senso che la bellezza da sola non ha niente a che fare con il fascino.
Luca Pilolli
2016 | 10 | 21

Luca Pilolli

Luca Pilolli, sul libero mercato, e sulla concentrazione di valore.

Se meno del 10% della popolazione mondiale controlla il 90% della ricchezza, se di questo 10%, 1% controlla il 90% di quella ricchezza, questo modello di libero mercato non è libero, perché inteso così, senza reali elementi di ridistribuzione e condivisione del valore e della ricchezza (antitrust internazionale), crea concentrazioni di valore e posizioni dominanti assolutamente illiberali per l’altro 90%.
Luca Pilolli
2016 | 10 | 21

19 ottobre 2016

Simone Volpi, sul tempo e sul cambiare.

Il tempo non può cambiare le cose da solo … ma tu puoi certamente fare qualcosa per cambiare le cose nel tempo.

Simone Volpi

2016 | 10 | 19 – Letta sul suo profilo FB

03 ottobre 2016

Dal vangelo secondo Luca: Date e vi sarà dato.

“Date e vi sarà dato: ne riceverete in misura buona, pigiata, scossa e traboccante, perché con la stessa misura con cui misurate, sarà misurato anche a voi”.
dal vangelo secondo Luca versetto 6,38

Riccardo Michelin, sul tempo.

Mai dire il tempo è denaro. Magari dire: il tempo è poesia!

Riccardo Michelin

2016 | 10 | 03 –  letta sul suo profilo FB di Riccardo Michelin che cita una riflessione poetica di Alberto Teodori.

19 settembre 2016

Tanja Tuta, sulla paura e sulla fiducia.

Chi vive nella paura vede solo cose brutte. Chi vive nella fiducia vede tutto il buono delle cose.

Tanja Tuta

2016 | 09 | 18 – pubblicato su sul profilo FB.

16 settembre 2016

Luca Pilolli, sulle azioni e sulle parole.

Le azioni mostrano cosa abbiamo scelto di fare o non fare in quel dato momento,
mentre le parole dicono cosa abbiamo creduto o voluto comunicare di aver scelto,
o cosa avremmo voluto fare e per qualche motivo non ci siamo riusciti.

Luca Pilolli

2016 | 09 | 16 – Oggi avevo letto questo aforisma su facebook:

“Saranno sempre le nostre azioni a far capire chi siamo, non le parole. Le azioni dicono chi sei, le parole dicono chi credi di essere.”

Il motivo per il quale non sono d’accordo con questo aforisma è dato dal fatto che l’essere di una persona è un’astrazione molto più ampia di una o determinate azioni. Pertanto consiglio sempre di evitare di unire sopra tutto in un aforisma l’essere con una definizione che non sia per se stessi potenziante.

02 settembre 2016

Luca Pilolli, sulla paura della felicità.

Può accadere che non proviamo più nemmeno a cogliere le più alte vette di felicità perché abbiamo una fottutissima paura di soffrire tanto nel caso in cui non ci riuscissimo.

18 agosto 2016

Talete, sulla città migliore.

Chiesero a Talete quale fosse la città migliore. Così rispose:
“quella in cui non vi sono uomini troppo ricchi, né troppo poveri”.

2016 | 08 | 18 – Postato su FB da Diego Fusaro

31 luglio 2016

Alberto Bagnai, sui desideri umani.

Gli uomini non vogliono stare bene: vogliono stare meglio.

Alberto Bagnai

 

Letta il 2016 | 07 | 31  su “La deflazione dei salari mette tutti d’accordo” estrapolato da questa estrapolazione:

[…] Certo che per produrre quello che ci occorre oggi le macchine di domani saranno più efficienti. Ma domani ci occorrerà quello che ci occorrerà domani (se avete difficoltà a capire la frase rileggetela, pensando che domani è un altro giorno, e non è ancora arrivato), e quindi avremo bisogno di creare molto più valore aggiunto di quanto ce ne occorra oggi, perché domani ne domanderemo di più.

Strano, eh? Gli uomini non vogliono stare bene: vogliono stare meglio. Ve ne eravate accorti? Certo. il meglio rischia di essere nemico del bene. Ma chi si accontenta gode poco, e comunque da quattro milioni di anni noi funzioniamo così. […]

Simone Volpi, sul proprio atteggiamento.

Non è facile accettare che il nostro atteggiamento sia spesso la causa principale dei problemi che affrontiamo, ma è necessario rendersene conto. Il tuo modo di porti alla vita, il modo in cui ti relazioni con le persone e affronti le cose, generano l’eco che chiami realtà.

Simone Volpi

2016 | 07 | 31  – Letto sul FB personale di Simone Volpi

28 luglio 2016

Luca Pilolli, sul costo del denaro.

Oggi il denaro è creato digitalmente dal nulla da poche banche private, vere oligarchie di potere, quello cartaceo è solo il 3,5%, allora in termini ETICI che senso ha parlare di costi e costo del denaro?

Luca Pilolli

28/07/2016

Wallpaper:

Costo del Denaro


 

Luca Pilolli, sul potere finanziario e finalità della democrazia.

Il valore degli strumenti finanziari derivati è 10 volte il PIL mondiale (merci e servizi) Se la finalità della democrazia è redistribuire il potere, allora perché in questa democrazia non redistribuiamo mai il potere valutario e finanziario?
Luca Pilolli
2016 | 07 | 28
Vedi anche: wallpaper sul costo del denaro

24 luglio 2016

Pierre-Joseph Proudhon, sulla distinzione tra banchieri e usurai.

“La distinzione tra banchiere e usuraio è puramente nominale”.
Pierre-Joseph Proudhon

2016 | 07 | 24 – Pubblicata da Diego Fusaro su suo FB

Luca Pilolli, sulla forza degli aforismi.

Un aforisma è forte indistintamente da chi l’ha detto se il significato ha una forza intrinseca.

Luca Pilolli

2016 | 07 |24

23 luglio 2016

Jim Morrison, sulla libertà.

Le persone credono di essere libere, ma sono solo libere di crederlo.

Jim Morrison
cantante americano
1943-1971

Luca Pilolli: Letta il 23/07/2016 – sembra essere attribuita a Jim Morrison. Considerando che urlava sul palco “siete solo un branco di luridi schiavi” potrebbe anche essere sua, tuttavia lo stile non mi sembra proprio dell’autore.

Jim Morrison

17 luglio 2016

Fabio Spadaccia, sul ballo e sul ballerino.

È sempre il ballerino a fare il ballo e non il ballo a fare di te un ballerino.
Fabio Spadaccia
2016 | 07 | 17  – scritta su FB da Fabio Spadaccia.

22 giugno 2016

Luca Pilolli, sul miglioramento continuo.

La sfida più ardua non è essere migliori di qualcuno, ma continuare a migliorare se stessi rispetto al giorno prima.

Luca Pilolli

2016 | 06 | 2016 – Riformulo a modo mio concetti letti in tempi diversi.

Luca Pilolli, sul perché non usare la valuta come unità di misura.

La valuta non può essere usata come unità di misura del valore nel tempo perché genera un errore tendente a infinito a causa del continuo ampliamento della massa valutaria.
Luca Pilolli
22 | 06 | 2016
Vedi anche: Come valutare merci e servizi nel tempo.

Luca Pilolli, sulle valute.

Usiamo valute senza valore, o con valore soltanto nominale, per valutare e acquistate le merci e servizi che creiamo e usiamo.  Chi è padrone della valuta, e ne crea quanta ne vuole, oggi è padrone del suo regno.

2016 | 06 | 2016 – Luca Pilolli

Luca Pilolli, sul monetarismo.

Siamo nell’era del monetarismo.

Luca Pilolli

2016 | 06 | 22  – L’era dell’Informazione e dell’Attenzione sono un sottoinsieme dell’era del Monetarismo o se preferite era del Finanziarismo, dentro la quale siamo tutt’ora e credo che ci staremo per ancora un bel po di tempo.

Roberta Giallorenzi, sulla gente scema.

La gente scema non va scemando.

Roberta Giallorenzi

2016 | 06 | 22

16 giugno 2016

Luca Pilolli, sulla mancanza della progettualità.

La mancanza di progettualità e soprattutto di educazione alla progettualità è la più grande deficienza (inefficienza ed inefficacia) di un individuo, di una coppia, di un impresa, di un paese, di uno Stato e del suo sistema educativo. Perché se non abbiamo dei piani, dei progetti, ben organizzati lungo e per la nostra vita, qualcun’altro li avrà per noi. Se non impariamo a valutare i piani a lungo termine, nostri e degli altri, non avremo modo di comprendere se questi siano o meno vantaggiosi o quanto meno utili per noi stessi, per i nostri cari, e per la collettività (interdipendenza), e per chi arriverà dopo di noi.
Perseverare una progettazione organizzata vuol dire perseguire e rendere molto raggiungibili i proprio obiettivi.
Luca Pilolli
2016 | 06 | 16 – Luca: sintetizzando (per così dire :D) più concetti e aforismi a me cari.

29 maggio 2016

Luca Pilolli: sulla bocciatura.

Bocciare versus promuovere, è una scelta basata su un’illusione di alternativa, da terzo escluso e per nulla fuzzy logic.

Versione estesa:
Per un insegnante bocciare un allievo è un fallimento, oltre ad essere un’illusione di alternativa, decisione basata ancora su modelli di pensiero aristotelici del tipo “tertium non datur” (terzo escluso), pertanto per nulla fuzzy logic (logica sfumata o polivalente). Perché la bocciatura certifica che non ha avuto o potuto usare strategie alternative d’insegnamento e che si è dovuto piegare ed adeguare alle metodiche massificate d’istruzione.

Gli “universali” dell’apprendimento, non esistono.

2016 | 05 | 29

Luca Pilolli

 

04 maggio 2016

Luca Pilolli, sull'intelligenza del corpo

Il corpo è spesso più intelligente della mente.
Nel senso che il corpo ci manda segnali molto chiari che la mente si ostina a non voler ascoltare.
Luca Pilolli
2016 | 05 | 04

14 aprile 2016

Alessandro Bergonzoni, sulla chirugia etica, sul senno.

Io sono per la chirurgia etica: bisogna rifarsi il senno.
Alessandro Bergonzoni

Letta il: 2016 | 04 | 14

Luca Pilolli, sul non poter dimenticare.

Alcune persone affermano di non poter dimenticare una persona o un’esperienza.
Sono dell’idea che il “non poter dimenticare” è una scelta, ed è l’evitare di cercare scelte alternative che ci illude di non averne.

2016 | 04 | 14 – Luca Pilolli

06 aprile 2016

Napoleone Bonaparte, sul tempo perso.

Il terreno, possiamo sempre riconquistarlo, il tempo mai.
Napoleone Bonaparte
1769-1821

Letta il: 2016 | 04 | 06

Napoleone Bonaparte

Giorgio Nardone, sulle reazioni peggiori e sulle psicotrappole.

Di fronte a una paura quale è la reazione peggiore?
«Evitare la situazione che spaventa: è una psicotrappola che aumenta la paura. Poi chiedere aiuto: altra psicotrappola che aggiunge l’ idea che non si sia capaci di venirne fuori da soli. Infine cercare di controllare le proprie reazioni fisiologiche e comportamentali che fanno perdere il controllo. Queste tre psicotrappole, insieme, portano all’ attacco di panico».
Giorgio Nardone
Letta il: 2016 | 04 | 06

10 marzo 2016

Nel dubbio, fai la cosa più bella.

Nel dubbio, fai la cosa più bella.

 

Letta il: 2016 | 03 | 10 – non ho trovato l’autore.

07 marzo 2016

Luca Pilolli, sulle convinzioni e sugli stati d'animo

Le convinzioni non sono immutabili e dipendono dagli stati d’animo:
perché quando ci sentiamo il morale a mille siamo capaci di rendere affrontabili  sia le sfide più difficili che quelle in altre occasioni ritenute impossibili o impensabili;
mentre quando ci sentiamo giù di morale siamo capaci di rendere inaffrontabili anche le sfide e cose più semplici.
Luca Pilolli
2016 | 03 | 07 – Elaborazione di quanto dettomi da Simone Volpi, per successive raffinazioni prima o poi ne verrà fuori un aforisma ;-)

29 febbraio 2016

Jorge Cota, sui sogni.

La più bella età di una donna (NdL: ed anche di un uomo) è quando smette di compiere gli anni ed inizia a compiere i suoi sogni.

Jorge Cota

 

2016 | 02 | 29 – Luca: letta su FB, dopo una ricerca su internet pare sia attribuita a Jorge Cota

NdL = Nota di Luca

28 febbraio 2016

Bruce Leslie McLaren, su come si conta la vita.

La vita non si conta in anni ma in obiettivi raggiunti.
Bruce Leslie McLaren

2016 | 02 | 27 – Luca: Ascoltata durante il programma televisivo “Auto da RockStar”



21 febbraio 2016

Nives Arbulla, sul viaggio.

Il viaggio è bello , se non guardi “in”dietro….
Nives Arbulla

 

2016 | 02 | 21 Luca: frase letta su facebook scritta da Nives Arbulla. Mi piace quel “in” tra virgolette che sembra evidenziare come significato: “dentro di se nel proprio passato”.

Quello che interpreto a modo mio in modo decisamente meno sintetico ed efficace:

Ci godiamo il viaggio se guardiamo in avanti
e ci gustiamo quello che scopriamo passo dopo passo
invece di guardarci “in”dietro “dentro di se nel proprio passato”
e rimpiangere quello che abbiamo lasciato, o perso.

 

20 gennaio 2016

Paolo Cohelo, si agli altri, no a se stesso?

Quando dici di SI agli altri assicurati che non stai dicendo NO a te stesso.
Paolo Cohelo
Letta il: 2016 | 01 | 20

19 gennaio 2016

Luca Pilolli, sul dare e prendere.

Apprendere senza dare è prendere.

Luca Pilolli

2016 | 01 | 19

Luca Pilolli, sulla ricchezza.

In alcune popolazioni se gli dici che una persona è molto ricca, questi chiedono, per misurare la ricchezza, quanti figli ha questo ricco.
Per me invece è: a quante persone ha insegnato qualcosa?

Luca Pilolli

2016 | 01 | 19