21 luglio 2014

Seth Godin, sulla cosa più rischiosa.

La cosa più rischiosa è giocare in sicurezza.
Seth Godin

2014|07|21 – Letta nel profilo skype della mia cara amica Roberta Giallorenzi.

20 luglio 2014

Dan Millman: Un bambino risponde in modo immediato.

Un bambino risponde in modo immediato a qualunque situazione
senza fare piani o progetti.
E’ ottimo modo per combattere e per vivere.
Dan Millman

Luca: letta in un libro di Dan Millman il 09|01|2014 e trascritta in un quaderno che oggi ho riaperto. Frase su cui riflettere, interessante, e non sempre valida e utile. Però in determinate circostanti di stallo può essere d’ispirazione.

La saggezza inizia con la Meraviglia.

La saggezza inizia con la Meraviglia.

Luca: questo l’ho letto il 09|01|2014 in un libro di Dan Millman e l’ho riportato su un quaderno, oggi ho aperto quel quaderno ed ho avuto la piacevole sorpresa di ritrovare questo aforisma. Ho cercato in rete di chi sia, e qualcuno/a (su FB) lo attribuisce a Socrate (un po’ poco come fonte se trovo più informazioni aggiornerò).

Ho trovato un’altra citazione simile attribuita a Zenone:

“la conoscenza e la saggezza cominciano con lo stupore”.

Non so com’era la sfumatura di significato per gli antichi greci tra Stupore e Meraviglia tuttavia seguendo l’etimo di queste due parole posso cercare di intuirlo. Comunque non importa oggi  posso affermare che la differenza sta in questi termini:

Stupirsi (deriva da stupa= attonito, fermo, da cui anche stupido) vuol dire rimanere senza parole, ed a mio parere questo non è l’approccio di una persona curiosa. Mentre meravigliarsi deriva da ammirare, che a sua volta deriva da mirare, quindi guardare con ammirazione e attenzione. Personalmente (e sono in buona compagnia) preferisco questo secondo.

Seneca, sul rimandare.

Mentre si rimanda la vita passa.

Seneca

Letta il 09 | 01 | 2014 – Luca: avevo trascritto questo aforisma su un quaderno che oggi ho riaperto.

16 luglio 2014

Luca Pilolli, sull'educare.

Educare: insegnare agli altri a pensare e agire in modo indipendente per fare a meno di noi.

2014 | 07 | 16 – Luca Pilolli, anche questa frase l’avevo appuntata su un postit ed oggi è arrivato il tempo per condividerla in rete.

Anonimo: sull'arrivare.

Non conta da dove parti, ma dove vuoi arrivare!

2014 | 07 | 16 – Luca Pilolli: questa frase l’avevo scritta in un postit ed oggi è arrivato il tempo di riportarla qui nella mia collezione online di aforismi.

14 luglio 2014

Massimo Varini, sul giustificarsi.

Se sei il primo ad accontentarti, 
sarai il primo a doverti giustificare.
Massimo Varini

Massimo Varini
2014 | 07 | 14 – Luca Pilolli: questo aforisma ha una sua storia …
questa frase l’ho ascoltata molti anni fa ormai, più o meno 10 anni fa, quando lavoravo in studio di registrazione con Massimo Varini. Oggi mi sono accorto che non l’avevo ancora messa nella mia collezione di aforismi, e quindi dovevo colmare questa mancanza. Per questo aforisma feci uno dei miei primi wallpaper che usai durate il periodo che lavorai da Massimo, e poi Massimo uso per un periodo anche per il suo desktop e lo pubblicò in rete, che vi incollo qui sotto.



A quell'epoca questi erano gli aforismi a cui volevo dare maggiore attenzione. Rock’n’Roll era un’altra di quelle cose che Massimo diceva con un tono decisamente divertito. Il logo centrale ha una storia pure lui.

A quell'epoca consigliai a Massimo di avere un logo distintivo anche per il suo personal brand (oltre a quello della sua etichetta discografica Kymotto Music che avevo già disegnato per lui).

Pertanto disegnai su richiesta e indicazioni di Massimo il Logo che usa ancora oggi e grazie alla sua grandissima bravura è arrivato ad essere anche sulle chitarre della storica marca Eko.

Quando disegnai questo logo Massimo lo mostrò a sua figlia Anna che all’epoca aveva 3 o 4 anni, e gli chiese, “Anna chi è questo?” E Anna rispose: “Sei tu papà.” Così Massimo si convinse che andava bene e ad usarlo come suo personal brand ;-).

Massimo Varini, sulle opportunità, sui treni che passano nella vita.

Vediamo le opportunità come i treni,
uno dice “eh una volta è passato il treno della mia vita”
… bene, quando passa il treno, c’è un unica cosa importante, avere il biglietto.
Se negli anni precedenti non ti sei formato,
non hai lavorato per acquistare il biglietto,
essere pronto a pagare il prezzo del tuo biglietto,
quando passerà il treno della tua vita,
tu ci sali sopra, passa il controllore, e scendi alla prima fermata.

2014 | 07 | 11 | venerdì – Ascoltato nella video intervista di Alessandro Ippolito a Massimo Varini

Massimo Varini

Massimo Varini, sul Pianificare.

Pianificare
io sono un pianificatore
io pianifico molto attentamente
mi do le date, fino forse quasi ad arrivare quasi alla maniacalità,
io avevo un cassettino
nel mio cassetto dei foglietti
con gli obiettivi
entro il tal anno devo fare questo, questo, questo,
e gli esami
spesso l’allievo studia quando sa che c’ha l’esame.
Se tu ti poni delle date fisse di esami, ecco che stai sempre in tiro.

2014 | 07 | 11 | venerdì – Ascoltato nella video intervista di Alessandro Ippolito a Massimo Varini

Massimo Varini

Massimo Varini, sul successo.

[…] ci sono dei parametri dove le possibilità di avere successo in una cosa li si definisce molto all’inizio, non vengono casualmente. […]
Massimo Varini

2014 | 07 | 11 | venerdì – Ascoltato nella video intervista di Alessandro Ippolito a Massimo Varini

Massimo Varini

Massimo Varini: sull'accettare le sfide che sai di poter affrontare

[…] accettare le sfide che intelligentemente tu sai di poter affrontare,
porsi degli obiettivi ma non porseli già inarrivabili altrimenti diventa un disastro […]
Massimo Varini

2014 | 07 | 11 | venerdì – Ascoltato nella video intervista di Alessandro Ippolito a Massimo Varini


Massimo Varini, sull'abituarsi a fare le cose fatte bene.

L’abituarsi a fare le cose fatte bene, ti crea un modus operandi per approcciarti in modo positivo alle cose […]
Massimo Varini

2014 | 07 | 11 | venerdì – Ascoltato nella video intervista di Alessandro Ippolito a Massimo Varini

Massimo Varini

06 luglio 2014

Hanns Sachs, sulle barriere che riceviamo.

[…] tutte le barriere che erigiamo, ricevono in risposta altrettante barriere.
Hanns Sachs

Hanns Sachs
06/07/2014 – Oggi noto che non avevo ancora riportato uno dei miei aforismi preferiti, letto nel libro Ars amandi psychoanalytica di Hanns Sachs. Il primo libro veramente importante per me, poi ne sono venuti molti altri.

Qui incollo l’immagine che uso spesso nel miei wallpaper rotator.